Una casa di campagna, ma anche cantina ed agriturismo, tra i vigneti della Valpolicella, in cima ad una collina, che non c'era più. Una x cava di ghiaia abbandonata da anni viene plasmata e trasformata. Nuova vita ad un posto degradato ed incolto. Viti dove prima c'erano sassi, dolci terrazze dove prima c'era un vuoto. Qui in armonia con il paesaggio e seguendo le sue nuove forme nasce questo nuovo progetto, un esempio di architettura rurale contemporanea che riprende gli archetipi classici delle case di campagna dei contadini, e che le reinterpreta in chiave moderna. La ripresa del tetto a falde, dei coppi, dei colori della terra e delle forme della tradizione, in un progetto che crea continuità con la storia del luogo e che guarda al futuro andandosi ad adagiare sui terrazzamenti per poi scomparire degradando all'interno del terreno. Una perfetta armonia tra architettura e paesaggio che assieme creano una unità di paesaggio che da troppo temo mancava a questo luogo.
Back to Top